Fra Adige e Brenta le nostre truppe perseverano instancabili nell' azione offensiva.
In Vallarsa le fanterie hanno iniziato l' attacco della forte linea nemica fra Zugna Torta e Foppiano; le nostre artiglierie battono insistentemente il Monte Pozzacchio.
Nella zona del Pasubio l' avversario oppone tuttora tenace resistenza sulle posizioni fortificate dal Monte Spil a Cosmagnon.
Lungo la fronte Posina-Astico stiamo completando la conquista del Monte Majo ed abbiamo occupato le pendici meridionali di Monte Seluggio.
Riparti nemici, trincerati a nord di Pedescala, furono assaliti e fugati dai nostri e abbandonarono sul terreno armi e munizioni.
Sull' Altipiano di Asiago avvisaglie di nuclei sulla sponda settentrionale della Valle d' Assa.
Lungo la rimanente fronte fino al Carso nessun importante avvenimento.
Nel settore fra Selz e Monfalcone le nostre truppe con brillante attacco espugnarono nuovi trinceramenti e presero al nemico 196 prigionieri.
Un contrattacco tentato dall' avversario fu respinto con sue gravissime perdite.
Velivoli nemici lanciarono bombe su Marostica e su diverse località del basso Isonzo.
Nessuna vittima e pochi danni.

Firmato: CADORNA

Scansione del bollettino

Entità nominali

Luoghi:
Navi:
Unità militari:
Persone:
Aeroplani:
Visualizzazione 1-10 di 19 risultati.
Luogo Reset
Carso
Monfalcone
Adige
Basso Isonzo
Brenta
Asiago
Selz
Zugna Torta
Vallarsa
Pasubio
Entit√†Tipo 
Nessun risultato trovato.